Refrigeranti sintetici a basso GWP

  • Low GWP Synthetic Refrigerants
  • Vi è una crescente attenzione nei confronti dei nuovi HFC a ridotta infiammabilità e basso GWP, nessuno dei quali è tuttavia ampiamente usato oggigiorno. I principali refrigeranti di questo gruppo sono attualmente l’R1234yf, l’R1234ze e le miscele di questi prodotti e HFC non infiammabili. R1234yf e R1234ze sono due esempi di HFC non saturi, i cosiddetti HFO (idro-fluoro-olefine).

    Gli HFC a basso GWP possono avere un ruolo significativo nel futuro, ma in genere sono solo meno infiammabili e quindi devono essere manipolati tenendo costo di questa caratteristica.

     

  • R1234yf

    L'HFO R1234yf è un refrigerante a basso GWP alternativo a R134a, con una pressione simile e un rendimento volumetrico e capacità frigorifera leggermente inferiori. Il GWP dell’R1234yf (4) è nettamente inferiore a quello di R134a (1430) e questo è uno dei motivi per cui è stato selezionato dal settore automobilistico come sostituto di R134a in Europa per l'A/C. L’R1234yf ha il potenziale per diventare un ingrediente importante nelle miscele di HFC a basso GWP del futuro.

     

  • R1234ze(E)

    L'HFO R1234ze(E) è un refrigerante a basso GWP alternativo a R134a, con una pressione simile e un rendimento volumetrico e capacità frigorifera leggermente inferiori. Originariamente sviluppato come agente rigonfiante, il costo di produzione dovrebbe essere decisamente inferiore a quello di R1234yf. Assieme all’alto peso molecolare, il costo è una delle ragioni per cui R1234ze(E) è oggi preso in considerazione per la sostituzione di R134a nei chiller centrifughi per i grandi impianti A/C. L’R1234ze(E) ha il potenziale per diventare un ingrediente importante nelle miscele di HFC, proprio come l’R1234yf.

     

  • Low GWP Synthetic Refrigerants
  • Sicurezza

    Gli HFC a bassa infiammabilità devono essere manipolati in modo adeguato, sia per quanto riguarda la presenza di potenziali fonti di innesco, sia rispetto agli standard e legislazioni pertinenti. Se utilizzati in modo responsabile, gli HFC a bassa infiammabilità possono essere usati in una varietà di applicazioni di refrigerazione e condizionamento dell'aria.

     

  • Impatto ambientale

    Gli HFC a bassa infiammabilità tendono a scomporsi in modo relativamente veloce nell'atmosfera. Questa caratteristica conferisce un basso GWP a questi refrigeranti ed è il motivo principale alla base del crescente interesse nei confronti di questi fluidi.

     

Diventa social Partecipa

Vuoi parlare con noi?

Vieni a conoscerci e a scambiare due chiacchiere con noi

I nostri siti internet su